Blog

26 Agosto 2017

Non esistono regole, quando si sa scrivere

Comunicazione, Copywriting, Social media marketing, Web content

libro e tazza di caffè

Ci sono tre regole per scrivere [un romanzo].
Sfortunatamente, nessuno sa quali siano.

William Somerset Maugham

«Non esistono regole. O se esistono, sono lì solo per essere infrante. Accetta queste contraddizioni. Devi essere pronto a reggere sul palmo della tua mano due o più idee contrastanti contemporaneamente.

Al diavolo la grammatica, ma solo se già ne conosci le regole. Al diavolo i formalismi, ma solo se hai capito che cos’è la forma. Al diavolo la trama, ma sarà bene che a un certo punto tu faccia succedere qualcosa. Al diavolo la struttura, ma solo se ci avrai riflettuto accuratamente e così a lungo da poterti spostare all’interno del tuo lavoro con sicurezza e a occhi chiusi.

I grandi infrangono le regole di proposito. Lo fanno per ricreare il linguaggio. Lo dicono come nessuno l’ha mai detto prima. E poi lo contraddicono, e continuano a farlo, infrangendo le loro stesse regole più e più volte. Pertanto, sii avventuroso nell’infrangere le regole, o magari perfino nel ricrearle».

Testo di Colum McCann
da Robinson, La Repubblica del 20.08.17

 

Photo credits: Ferena Lenzi

Articoli correlati

Perché piace lo spot per l’Emilia Romagna?

In un mondo dove tutto compete per l’attenzione dei consumatori, anche le regioni

La necessità della bellezza

Mai titolo più bello e necessario. La lezione sulla necessità della bellezza tenuta